Alis Barbaro 27 novembre 2020 8 min

Comunicare è una cosa seria

IT Manager che diventano Webmaster, pagine Facebook create senza un obiettivo o un piano editoriale a supportarle, siti fatti su Wix in mezza giornata. Per fare comunicazione ci vogliono competenze verticali e sincronizzate. In breve? Ci vuole un’agenzia.

Il Social Media Manager da una parte, il Content Strategist dall’altra, poi ancora lo User Experience Designer e ancora il Developer. Come non citare poi il Digital Marketing Manager e la risorsa che si occupa delle campagne a pagamento su Google Ads o Facebook Ads? Le competenze che servono per portare avanti un piano di comunicazione ben strutturato sono molte e tutte necessarie.

Accade però che molte aziende, anche di grandi dimensioni, si affidino a professionisti freelance che non si conoscono tra di loro e non hanno la conoscenza sufficiente del mercato di riferimento per svolgere un lavoro che dia dei veri risultati. Avere un nugolo di competenze così delocalizzate può sembrare che porti a un risparmio sui costi, ma il risultato è totalmente opposto: nessuna visione, nessuna concertazione, iniziative promozionali che sembrano provenire da aziende diverse e restituiscono un’immagine approssimativa e poco convincente del Brand. Soldi buttati.

Qual è il punto? Che per fare le cose per bene ci vuole una struttura che quelle competenze, molto verticali, le abbia in casa e possa metterle a disposizione dei propri clienti. Noi l’abbiamo e il Partner Program che abbiamo sviluppato va esattamente in questa direzione.

Fare comunicazione è difficile, farla bene impossibile. Se non sai come.

 

NL_PartnerProgram

 

La sensazione è che mentre una banca ha decine di figure che coprono ogni aspetto specifico di ogni servizio fornito alla propria clientela, nella comunicazione non debba essere così. Chi si occupa degli investitori, chi dei fondi di risparmio, chi analizza il credito e fornisce informazioni al consulente per decidere se concedere un prestito o meno, chi lavora al Customer Service, chi all’Help Desk telematico. Poi ancora i consulenti per le famiglie e quelli per professionisti e imprese. Invece nella comunicazione tutti possono fare più o meno tutto.

Più o meno.

“Apriamo una pagina Facebook col nostro logo!”, va bene. Ma chi struttura un piano editoriale per creare dei post che siano interessanti per il target di riferimento e diano all’azienda un’immagine professionale e allo stesso tempo vicina alla propria base clienti?

“Facciamo un sito su Wix, chiedo a un mio amico che già l’ha fatto”, sì. Ma il sito trasmette correttamente i valori aziendali, le Unique Selling Propositions (USPs) e la Vision? Sarà dotato di tutti quei Plug-in necessari per raccogliere i Lead che provengono dal form di contatto? Avete pensato a un form di contatto attraverso cui raccogliere le informazioni dei potenziali clienti interessati, vero? E a come tutelare la privacy dei vostri clienti ed essere perfettamente GDPR Compliant?

Questa attualmente la percezione dei nostro settore. Frutto di un equivoco che fino a ieri poteva anche essere giustificabile, ma oggi non più. Il logo lo si faceva fare al tipografo, perché in fondo lì ci lavoravano dei grafici, perché chiedere a un professionista? Il sito veniva affidato per comodità al responsabile IT (Information Technology), che da addetto a sistemare i computer quando non funzionavano si ritrovava così ad essere un WebMaster.

Per digitalizzare la tua impresa e non perderti più nessun contatto.  Contattaci!

Competenze verticali, specializzazioni e tanta esperienza.

Quel mondo però oggi non esiste più. Branding, Digital Marketing, Online Advertising, Brand Positioning, House Style, Digital Transformation, User Experience, Search Engine Advertising, Lead Nurturing, Content Marketing, Database Management e non è finita qui.

Non sono parolacce né un modo per spaventare voi lettori: sono le materie che occorre saper maneggiare per garantire alla propria azienda un corretto piano di comunicazione e marketing che porti risultati nel breve come nel lungo periodo. Ognuna di queste competenze è oggi affidata a figure verticali che si sono specializzate per rispondere alle esigenze sempre più stringenti di un mercato che cresce e si complica alla velocità della luce.

Lauree specifiche, master, libri consumati e tanta esperienza sul campo: non è con una formula magica che queste skills possano essere assorbite, ma solo col tempo - tanto -, con la passione e col lavoro. Noi abbiamo studiato per questo e nei quasi 20 anni che siamo nel settore ne abbiamo viste di ogni tipologia, forma e colore.

GettyImages-1177967778

Il Partner Program: un rapporto sul lungo periodo che dà risultati nel breve

Abbiamo un termine che caratterizza noi di Ander Group: #PerformanceBranding, che deriva dalla fusione dei due settori in cui siamo specializzati: da un lato il Marketing, con i suoi CRM, con le campagne di Google Ads e Facebook, con gli articoli SEO oriented e il blogging, le Newsletter e i Workflow automatici; dall’altro il Branding, con le attività di Brand Asset Management, con la Brand Strategy, l’analisi di posizionamento e competitor e la Brand Consistency.

Di questo metodo fa parte il nostro Partner Program, un approccio che parte con la definizione di una strategia in concertazione con il cliente, che si pone poi obiettivi specifici, riguardanti sia la parte di Marketing (Performance) e quella di identità (Branding), e che ha come punto di riferimento un prospetto in cui tempi e modalità di ogni singola attività siano tracciati in modo chiaro. Strategia, obiettivi, pianificazione, misurazione e ottimizzazione. E a queste parole chiave ne aggiungiamo un’altra, centrale: tempo.

Grazie ad un rapporto continuativo minimo di 12 mesi distribuiamo lo sforzo e l’investimento nel tempo per verificare con cadenza regolare i risultati raggiunti e capire se le attività messe in campo danno i riscontri auspicati.

Questi siamo noi: professionisti che concertano le loro competenze alla ricerca dell’equilibrio tra forma, funzione e tecnologia, consapevoli che l’ottimizzazione continua è l’unica destinazione.

 

Cosa aspetti allora? Inizia subito a digitalizzare la tua impresa! Contattaci!

avatar

Alis Barbaro

Laureato in Filosofia all’Università degli Studi di Milano, ha poi ottenuto un Master in Gestione dei Media all’USI prima di affrontare diverse esperienze professionali come Media Consultant e Copywriter. Amante del calcio, della lettura e della politica, è appassionato di Whisky.