Blog

Come creare contenuti di valore sul web

22-come-creare-contenuti-vincenti-sul-web.jpg
author

Natalia Piemontese
Content Strategist specializzata in Inbound Marketing (Content Marketing HubSpot Certified).

#aumentareiclienti   #genera-nuovi-contatti  

Più le persone leggono il tuo blog e più aumentano le possibilità per te di fare affari, perché acquisisci nuovi contatti da trasformare in clienti.

Ma come creare contenuti di valore online, da leggere tutto d'un fiato?

Ecco una mini-guida per scrivere contenuti virali.

Quando scrivi un post su Facebook o un testo sul tuo sito aziendale, nessuno lo legge? È il momento di capire cosa non funziona. 

Un contenuto virale o vincente è un contenuto che converte. Semplicemente, è questo. Lo è quando stimola l'interesse delle persone a tal punto da smuovere qualcosa dentro e quindi  aumentare il coinvolgimento verso l'azienda che lo ha pubblicato. Un contenuto può ispirare, motivare, educare, informare. (Difficile tutto contemporaneamente).

Dobbiamo fare una scelta e fissare un obiettivo. I con  in fondo ci sono sempre stati ma è cambiato il modo di comunicare (e quindi di scriverli) perché è cambiato il modo di informarsi e di acquistare delle persone, che ora vogliono sentirsi "dire" altre cose. Non vogliono conoscere la descrizione del prodotto o del servizio ma vogliono sapere se e in che modo li aiuta a risolvere un problema o ad offrirgli un cambio di prospettiva. E possibilmente, il più presto possibile.

Come creare contenuti virali: qualche consiglio dalla copywriter...

Ci sono i suggerimenti, i consigli, le indicazioni generiche... e poi ci sono i COMANDAMENTI. Ecco, quella che segue è la mappa indispensabile per creare contenuti vincenti sul web, che attirano nuovi contatti e trovano clienti d'oro per la tua azienda.

  1. Gli elementi sentimentali. Le persone adorano ricordare, in fondo siamo tutti un po' nostalgici. Abbina al tuo Brand qualcosa del passato e inserisci nei tuoi contenuti queste "pepite di ricordi", in grado di trasportare il lettore indietro nel tempo. Per raggiungere lo scopo, utilizza parole "sensoriali", che suscitano emozioni in chi legge.

  2. Gli elementi narcisistici. Chi è la persona che più amiamo al mondo? Noi stessi! Ci piace quando chi conosciamo poco si ricorda del nostro nome, adoriamo sentirlo pronunciare, passiamo ore allo specchio a scrutarci. Se vuoi attirare l'attenzione dei tuoi lettori, allora devi parlare di loro. Offri uno stimolo per farli diventare protagonisti, utilizza tutto ciò che è possibile per personalizzare i contenuti da inviare, contrassegnando il titolo di una e-mail con il loro nome di battesimo, ad esempio.

  3. La competizione. Marketing tradizionale vs inbound, Facebook vs Linkedin, e-book vs libro cartaceo... "Dividere" il tuo pubblico e stimolare le persone a schierarsi da una parte o dall'altra di una tematica di loro interesse, è efficace per creare contenuti virali. Il tuo contenuto sarà altamente coinvolgente e riuscirai subito ad innalzare il livello di engagement.

  4. L'ironia. Un tocco ironico non deve mai mancare all'interno dei contenuti che produci per la tua azienda. Il fatto di non prendersi troppo sul serio non sminuisce il valore del tuo brand né le tue competenze nel settore. Essere ironici è un talento, una dote in più, non qualcosa in meno!

  5. Storytelling. Mi piace dire che, a dispetto della traduzione letterale del termine, storytelling non significa raccontare una storia. Non solo, perlomeno. È piuttosto un "coinvolgimento". La capacità di emozionare, di far riflettere, di spingere le persone a ri-pensare a ciò che hanno letto. Un mix di ricordi, passato, nostalgia ma anche esperienza da condividere per mostrare con l'esempio come affrontare una difficoltà e migliorare la propria condizione personale/professionale in futuro.

  6. Ipotesi personale. Non in tutti i contenuti possiamo inserire un'ipotesi personale sull'argomento ma quando questo è possibile, il coinvolgimento delle persone aumenta, perché sono curiose. In alcuni tipi di testo potrai discutere una "tesi" o addirittura esporre una "antitesi", provocatoria o contro-corrente.

  7. Gratuità. Fa parte di questi 10 comandamenti per creare contenuti vincenti per il web. Il contenuto oltre ad essere utile, rilevante e condiviso, deve essere gratuito. La domanda a questo punto è: perché devo offrire in maniera gratuita la mia competenza, il mio sapere, il mio modo di lavorare a perfetti sconosciuti? Perché grazie al content marketing e all'approccio inbound, imparerai a trasformare quegli sconosciuti in clienti paganti per la tua azienda. Scoprire "in teoria" come si fa una determinata attività, non vuol dire avere l'esperienza per metterla in pratica né tantomeno il tempo, il budget o il talento necessari, quindi la concorrenza rimarrà sempre dieci passi indietro.

  8. Dati statistici. Le persone sono sempre molto attratte da statistiche e dati riguardanti altre realtà simili alla loro. La nota riprova sociale aumenta l'engagement. Un esempio? Il 50% delle aziende che ha deciso di investire in un corporate blog ha acquisito subito nuovi clienti, rispetto a quelle rimaste offline. Non è un dato che ti dà da riflettere?

  9. Ascolto attivo. Gli spunti migliori per creare contenuti virali per il web provengono dagli stessi lettori. Commenti, recensioni, messaggi lasciati in chat: rimanere in ascolto significa intercettare lamentele, carenze, soddisfare nuove esigenze, cogliere al volo opportunità e trend di successo da proporre al tuo target.

  10. Rimboccarsi le maniche. Non ci sono scorciatoie nel content marketing. I risultati sono garantiti e misurabili ma occorre tempo, costanza nel portare avanti il lavoro, aggiornamento continuo e tanta qualità. In quest'ottica, un articolo lungo ed esaustivo pubblicato un paio di volte alla settimana sul blog aziendale, è preferibile a una valanga di brevi testi scollegati dal tuo core business e utilizzati solo come riempitivi delle pagine del tuo blog.

Per ogni tipo di contenuto che proponi, chiediti sempre: sto davvero offrendo VALORE alle persone interessate che leggeranno questo post?

Le regole per creare contenuti di valore online

Se i comandamenti sono la mappa d'orientamento, le regole sono i passi da muovere per arrivare alla meta. Per posizionare un contenuto sul web, e quindi dargli sempre più visibilità nel tempo, devi pensare anche ad "entrare nelle grazie" di Google. Ecco come fare.

  1. Scrivi fa-ci-le. Non banale ma semplice e diretto. Se il lettore deve tornare indietro e rileggere la frase per comprenderla, l'hai perso. 
  2. Formatta il testo per agevolare la lettura e permettere al lettore di "scannerizzare" il testo, grazie a grassetti e paragrafi.
  3. Utilizza titoli accattivanti per attirare l'attenzione e spingere le persone a leggere ciò che hai scritto (all'interno del body, inserisci almeno due titoli in H2).
  4. Fai uso di elenchi puntati come questo per agevolare la comprensione dei concetti.
  5. Inserisci link all'interno del testo, verso altri articoli del tuo blog e verso siti terzi riconosciuti come fonti autorevoli.
  6. Scegli con attenzione le immagini. Foto e illustrazioni non sono semplici riempitivi degli spazi bianchi. Il messaggio deve risultare complementare a quello del testo, rafforzandolo ma anche comunicando in maniera indipendente e invogliando il lettore (ad esempio proiettando nella sua mente quale risultato raggiungerà grazie alla soluzione che gli stai proponendo).
  7. Impara a scegliere con cura le keyword. Sono le parole-chiave del tuo business, quelle che permettono alle persone di trovarti su Google e sul web. La loro scelta è strategica: basta una principale per ogni testo da inserire nell'introduzione, ripetendola poi in maniera discorsiva nel body e nella conclusione.
  8. Concludi con la call-to-action. Quando scrivo un contenuto come questo, immagino sempre che alla fine il lettore mi chieda: Sì vabbè, e quindi?

Come creare contenuti su Instagram

Creare contenuti per i social rappresenta oggi una delle attività principali per chi si occupa di comunicazione e marketing per le aziende.

In particolare, il successo di alcuni social media come Instagram si fonda sulle potenzialità comunicative che immagini e video offrono per coinvolgere e fidelizzare potenziali clienti. Questo dipende soprattutto dal fatto che gli elementi visivi sono i più efficaci per raccontare la storia dell'azienda e creare una community di follower fidelizzati.

Ovviamente il successo per l'azienda che utilizza Instagram per aumentare le vendite, non è legato alla mera pubblicazione di un'immagine. Tutto ciò che si decide di pubblicare (e di condividere con la community) deve rientrare in un piano strategico, alla ricerca costante di un equilibrio tra immagini fotografiche, contenuti pensati per il pubblico e quelli generati dagli utenti.

 

Ecco alla fine, trovate le risposte alla domanda: come creare contenuti di valore sul web?, il passo successivo è capire il loro funzionamento online e come riuscire ad attirare nuovi clienti per l'azienda.

Ti consiglio di leggere la storia di Pepito, è semplice e illustra molto bene questo potente meccanismo.

Scarica subito la storia e sfrutta i contenuti virali!

Creare contenuti vincenti per attirare nuovi clienti.