<img alt="" src="https://secure.leadforensics.com/222484.png" style="display:none;">
Skip to content
Francesca Moretti 05 gennaio 2022 3 min read

Motosacoche: il motore in una borsa

Nei primi anni del ‘900, fra tutte le case produttrici di motori, ce n’era una che cominciava pian piano a far parlare di sé: Motosacoche, l’azienda ginevrina che mise sul mercato il primo motore ausiliario che poteva essere montato su ogni tipo di bicicletta, il Type-A.

motosacoche 1

I fondatori, Henri e Armand Dufaux inventarono un motore a forma di bisaccia, che poteva essere installato nel telaio di qualsiasi bicicletta. Motosacoche significa “motore in una borsa”, questo perché i dettagli del motore erano coperti dalla bisaccia, dando l’impressione che la bicicletta avesse una borsa con un motore all’interno.

L’azienda, estendendo i propri stabilimenti anche al resto della Svizzera, alla Francia ed all’Italia ha per anni fornito motori alle motociclette di Brand famosi come Triumph, Condor, Imperia, arrivando fino alle competizioni più importanti, come il Grand Prix e persino all’aviazione (grande passione dei Dufaux). Fino agli anni ‘30 del novecento, Motosacoche ha visto una crescita costante del Brand: un successo dopo l’altro e la nascita di modelli iconici che, ancora oggi, rappresentano il concetto di motocicletta del passato: un grande insieme di motori scoppiettanti e condotti lucenti e intrecciati fra loro, finiture in pelle, linee morbide ed eleganti e grandi fari. Durante la prima guerra mondiale, Motosacoche ha equipaggiato le prime compagnie militari svizzere con le sue moto e sidecar e l’azienda venne assorbita dalla MAG Holding di Ginevra, continuando la sua produzione di motori in tutta Europa.

È solo nel 2020 che viene fondata la Motosacoche SA, ancora una volta a Ginevra, dall’imprenditore Paul Merz. 120 anni dopo il lancio della Motosacoche Type-A a Ginevra, il 29 settembre 2021, è stata presentato il nuovo modello di Motosacoche. Niente moto, questa volta ma una e-bike di lusso il cui nome è un omaggio al primo, storico modello di motore, la “Nouvel Type-A” e, nella stessa sede, c’è stato il lancio del libro “Motosacoche: la storia della
mitica moto svizzera” e della nuova identità del Brand.

La nuova e-bike raggiunge una velocità massima di 45 km/h e ha una batteria da 1200 WH: la batteria di maggiore capacità disponibile sul mercato con cui è possibile percorrere lunghe distanze (intorno ai 120 km). La Nouvel Type-A, inoltre, sfrutta la potenza di quattro pistoni per la frenata e sfrutta la tecnologia FailSafe, in grado di prevedere i guasti prima che si verifichino. Il prezzo di questo gioiellino di design e tecnologia parte da circa 10.000 CHF, ben al di sopra delle normali e-bike, ma si sa: un’icona è costruita per durare nel tempo e per restare nella storia. Sono sicura che presto vedremo più di un modello Motosacoche, sfrecciare nelle nostre città.

 

motosacoche 2

avatar

Francesca Moretti

Nel ruolo di Marketing & Communication Strategist in Ander Group, Francesca esprime la sua creatività attraverso la ricerca e scrittura di contenuti per ideare campagne, articoli del blog e social media post. La sua laurea in Economia e Marketing viene messa a frutto analizzando risultati e pianificando strategie digitali per la crescita aziendale. Ogni giorno non è uguale all'altro!