Marianna Barracane 25 giugno 2021 6 min

Brand Monitoring: chi ci protegge dal Fake?

Abbiamo finalmente sdoganato lo shopping online. Nonostante questo difficilmente, noi fruitori, pensiamo a tutta la serie di operazioni complesse ma indispensabili che ci sono dietro un E-commerce. Un esempio? Il Brand Monitoring.

Nell’era dell’E-commerce i volumi dei prodotti offerti sono talmente ampi che diventa sempre più difficile avere la certezza di vendere (o acquistare) un prodotto autentico.

Pensiamo ai grandi nomi della rivendita come E-bay. Parliamo di miliardi di immagini e video caricati ogni mese sulla piattaforma, spesso prodotti di marca o di seconda mano. Come riesce, questo colosso della vendita online, a riconoscere gli originali tra mille imitazioni? Un solo nome: Visua.

Visua è un’azienda fondata da Luca Boschin e Alessandro Prest. Luca, ragazzo curioso con una propensione naturale per la tecnologia. Alessandro, ricercatore Google in ETH, a Zurigo.

I due amici, nel 2012, cominciano a sperimentare e notare l’enorme condivisione di immagini online. Una condivisione che, secondo i due, andava tutelata e regolamentata.

Da lì nasce l’idea di sviluppare un prodotto, in quel poco tempo che riuscivano a dedicare a questo nuovo progetto.

Ma nel 2014 il prodotto in questione, ormai tradotto in un vero e proprio Software di riconoscimento delle immagini, viene finalmente notato e la fortunata Visua (così definita dallo stesso Boschin) chiude il suo primo Round di investimenti: creano e brevettano una tecnologia di riconoscimento visivo.

I primi due anni sono stati dedicati alla ricerca e allo sviluppo del prodotto, con i primi clienti.

Nel 2016 la tecnologia di consolida e hanno cominciato a venderla, raccogliendo un budget da reinvestire nel settore vendite. Attualmente sono al lavoro con un Team di Marketing per l’ottimizzazione della comunicazione e dei profitti. Un’azienda in crescita che conta già undici collaboratori.

Come funziona Visua

I clienti inviano quotidianamente milioni di immagini e video al loro Cloud. Il software che hanno costruito è in grado di capire se ci sono loghi nelle immagini e ne processa tutte le informazioni. Oltre alla straordinaria capacità di Logo Recognition, la tecnologia Visua è in grado di riconoscere oggetti, testi all’interno di immagini e somiglianza fra diverse immagini. Un sistema di intelligenza artificiale che garantisce al venditore di mettere in vetrina dei prodotti, specificandone le caratteristiche in modo trasparente.

E-bay è solo uno degli attuali clienti dell’azienda irlandese (sicuramente il più noto) ma sono moltissime le aziende, soprattutto negli Stati Uniti, che utilizzano la tecnologia Visua per garantire acquisti di qualità ai loro utenti.       

La tecnologia Visua oltre all’identificazione di prodotti contraffatti viene usata per il Media Monitoring e Cyber Security, come ad esempio nei i meccanismi di Anti-phishing e riconoscimento del furto d'identità, dove oltre al segnale visivo, i suoi clienti usano segnali quali il controllo url e gli indirizzi IP.

A chi si rivolge Visua

Tendenzialmente Visua ha valore su grande scala, spiega Luca Boschin. Il sistema è in grado di processare enormi volumi di informazioni e, per questo, si muove principalmente in ambito Corporate. Nel futuro potrebbe arrivare al consumatore finale ma per il momento vende licenze al cliente che si occupa di sviluppare un prodotto da riadattare al proprio Business.

Next Step: qual è il futuro di Visua?

Grazie al duro lavoro svolto negli ultimi sette anni, la pandemia non è riuscita a fermare l’evoluzione di Visua. In prima battuta, i clienti hanno avuto paura di investire in nuovi prodotti, come il loro, ma i dati 2020 del mondo E-commerce, parlano da soli: il settore è in crescita costante e, con esso, le aziende che vi operano. Luca Boschin sottolinea: la mia solita fortuna!
Fra i progetti in fase di sviluppo c’è l’idea di ripensare il modo di comprare online. Grazie agli algoritmi di preferenza, stanno creando una nuova esperienza di shopping in cui viene mostrato solo ciò che interessa all’utente.
Visua è interessata anche al settore del Copyright Infringement Security: quello che aiuta gli Owners a capire chi usa il loro materiale senza menzionarli o senza i diritti.

Luca Boschin 3Luca Boschin 2


Wanderful Take

Che questa tecnologia riesca ad evolvere fino a liberarci definitivamente dal rischio di acquisti fallaci e link di Phishing? Ce lo auguriamo davvero e facciamo, di conseguenza, un grande in bocca al lupo a Luca, Alessandro e tutto il Team! 

avatar

Marianna Barracane

Editor e SEO Copywriter, con una lunga esperienza nel mondo dell'Affiliation Marketing. Adora i Social Media e le riviste di moda. In Ander Group è Content Strategist e si occupa delle strategie di contenuto web e social sia corporate che per i clienti.