Florian Anderhub 29 maggio 2019 5 min

Perché WordPress è solo un sellino mentre HubSpot è una bicicletta

Fare un sito con WordPress è come acquistare un sellino e pensare di poter andare in bicicletta.

L'impressione è quella di aver fiutato l'affare, perché l’unico investimento necessario è l’acquisto del dominio: la tecnologia è gratuita o, come viene definita tecnicamente, Open Source; la veste grafica, anch’essa rigorosamente gratis, è responsive e il protocollo di sicurezza https:// è (quasi sempre) già installato. Tutto quello che ci separa dalla pubblicazione del nostro sito è la creazione dei contenuti: dopodiché non dovremo far altro che monitorare il posizionamento su Google.

 

Un sito non basta per creare valore nel tempo

Purtroppo non funziona proprio così: è tutto un po’ più complesso di quello che i Blog Online promettono a titolo gratuito. Come per andare in bicicletta non basta comprare un sellino, per gestire una presenza digitale capace di generare valore nel tempo non è sufficiente un sito carino.

 

I fondamenti della presenza digitale

Per creare valore online, è necessario invece partire da 3 fondamenti:

  • la presenza digitale è la somma di diversi punti di contatto o Touchpoint (sito, social media, email, …);
  • per essere "digeriti” e posizionati bene su Google servono contenuti che rispondano alle domande degli utenti;
  • è necessario declinare la comunicazione sui diversi formati e canali in modo da incontrare le esigenze di varie tipologie di utenti.

In altre parole, una comunicazione efficace deve fornire a ogni utente il contenuto giusto al momento giusto, nel formato e sul canale che preferisce.

 

La soluzione non è un canale, ma un ecosistema

Per gestire questa complessità, quello che serve è un ecosistema capace di far confluire tutti i punti di contatto, raccogliere nuovi contatti e tracciare il comportamento del pubblico di riferimento. Ed è chiaro che con un sito basato su una qualsiasi piattaforma gratuita è difficile e molto oneroso produrre questi risultati.

 

Perché abbiamo scelto HubSpot

Per questa ragione, dopo quasi 20 anni di attività abbiamo scelto per noi e per i nostri clienti una piattaforma di Marketing Automation come HubSpot, che permette di:

  • centralizzare la gestione di tutti i Touchpoint (sito, social media, Newsletter, Chatbot, CRM, ...);
  • coltivare un unico Database per profilare e segmentare gli utenti nel tempo con sempre maggiore accuratezza;
  • associare il comportamento degli utenti al loro profilo per segmentare e profilare la Community;
  • personalizzare e automatizzare le comunicazioni affinché rispecchino sempre meglio le esigenze specifiche del singolo utente;
  • congiungere e consultare su un’unica Dashboard i dati analitici tracciati da diverse piattaforme, monitorando e ottimizzando l’ecosistema in modo globale e accurato.

Insomma: HubSpot non ti fornisce solo il sito o un singolo canale, non ti mette a disposizione solo il sellino o solo le ruote. È una bicicletta fatta e finita, per di più di grande qualità e tecnologicamente all’avanguardia.

 

Digital Transformation: investire in tecnologia e misurare l’investimento

Digital Transformation significa proprio ripensare il Business investendo nel mezzo tecnologico, e misurare il riscontro concreto che gli investimenti producono. Un sito basato su soluzioni gratuite non è un investimento, e quindi non presuppone riscontri misurabili.

Al contrario, per sfruttare il potenziale del digitale oggi servono strumenti come HubSpot, che è capace di gestire ecosistemi multi-canale, di costruire Database profilati e altamente segmentati e di offrire risultati misurabili e ottimizzabili nel tempo.

Per creare valore, a maggior ragione nel digitale, bisogna pedalare: non sedersi sulle false promesse!

P.S. Se stai per obiettare che per andare in bicicletta non basta averne una ma bisogna saperla usare, ho già la risposta pronta: in qualità di Platinum HubSpot Partner (primi e unici in Ticino!) noi di Ander Group siamo pronti a guidarti alla scoperta di HubSpot, fornendoti tutta la formazione necessaria per imparare a utilizzarlo e garantendoti un supporto costante. Ma di questo ne riparleremo con calma più avanti.

avatar

Florian Anderhub

Dopo aver conseguito un Master in comunicazione all’Università della Svizzera Italiana, dal 2006 Florian Anderhub guida Ander Group. L’estrazione multiculturale, i 18 anni da imprenditore e la passione per l’innovazione tecnologica sono una garanzia di crescita per i suoi clienti.