<img alt="" src="https://secure.leadforensics.com/222484.png" style="display:none;">
Skip to content
Raffaella Sansoni 19 luglio 2022 9 min

È davvero necessario trovare soluzioni alternative a Google Analytics?

23 giugno 2022: il Garante per la protezione dei dati ha dichiarato inadeguate le misure tecniche di conformità fornite da Universal Analytics - noto anche come Google Analytics 3 - in merito al trasferimento dei dati al di fuori dell’Europa.

Una bella botta per i Marketing Manager di ogni azienda che considerano Google Analytics un punto di riferimento nel tracciamento dei dati e delle performance dei siti web.

Google Analytics Illegale


Google Analytics sarà illegale? Ecco cos’è successo

Il trasferimento dei dati da parte di Google Analytics verso gli Stati Uniti è stato dichiarato non conforme alla privacy policy europea, in quanto le autorità americane hanno accesso, secondo la legislazione americana, a tutti i dati che risiedono negli USA, a discapito della tutela dei diritti degli interessati. Nello specifico, la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha dichiarato l’invalidità del “Privacy Shield” UE/US, dichiarando che il livello di protezione dei dati personali previsto dalla legislazione statunitense viola il GDPR e, di conseguenza, ha accertato l’inadeguatezza della normativa statunitense a fornire garanzie adeguate.

Il Garante Privacy ha concesso 90 giorni per adeguarsi, correggendo i meccanismi che violerebbero il GDPR. Tuttavia, se queste violazioni dovessero sussistere, tutti gli analisti che si occupano di website performance si troverebbero davanti a un dilemma: cosa fare?


Come cambia il lavoro dei marketers ora che Google Analytics 3 non è GDPR compliant?

L’indagine è ancora in corso e non sono ancora state fornite linee guida definitive su come comportarsi. Ad ogni modo, il comunicato parla chiaro: chi sta usando Universal Analytics deve intervenire per essere il più conforme possibile.

Con il tempo la situazione si farà più chiara, ma nel frattempo è importante valutare le possibili alternative e non rimanere in attesa di nuove informazioni, sperando che tutto rimanga com’è. La domanda che tutti dobbiamo quindi porci è: a quale strumento affidarci per non perdere dati storici preziosi e continuare a tenere traccia delle metriche web, dal traffico dati alla qualità delle interazioni con i visitatori?

 

Adeguarsi alla privacy policy: le possibilità per essere GDPR compliant

#1 Migrare a Google Analytics 4 con tracciamento server-side
Indipendentemente dall’ultima dichiarazione del Garante, dal 1 luglio 2023 il passaggio a Google Analytics 4 sarà obbligatorio per tutti i fruitori di Universal Analytics.

Quali sono i vantaggi di scegliere Google Analytics 4?

Rispetto alla versione precedente (Universal Analytics o GA3), Google Analytics 4 presenta numerose novità:

  • UI (User Interface) completamente rinnovata

  • Machine learning ed intelligenza artificiale
    Le nuove funzioni sono in grado di comprendere qualsiasi processo analitico e migliorare le prestazioni;

  • Privacy policy e modalità di controllo dei dati
    A differenza di Universal Analytics, GA4 offre una maggiore sicurezza e aderenza alle normative di privacy e gestione dei dati degli utenti, con l’anonimizzazione IP attiva di default e soprattutto, a differenza di GA3, non raccogliendo gli indirizzi IP degli utenti. Lo strumento permette adesso anche di disattivare la raccolta di dati di Google Signals in base all’area geografica e di disattivare la raccolta di dati granulari in base alla posizione;

  • Uso dei cookie
    Con i cookie di prima parte, che non sono trasferiti a terze parti, e una durata estesa dei cookie stessi, Google Analytics 4 assicura una sicurezza di alto livello e raccoglie i dati e monitora le conversioni in maniera più accurata;

  • Page loading speed
    GA4 garantisce un miglioramento del tempo di caricamento delle pagine del sito web;


  • Semplicità di integrazione
    GA4 è facilmente integrabile sia con altri strumenti proprietari di Google (Google Ads, Google Data Studio, Google AdSense, Google Optimize 360, Google Search Ads 360, Google Display & Video 360, Google Ad Manager, Google Search Console), sia con software di terze parti come HubSpot CRM.

Non possiamo non sottolineare però anche uno svantaggio della piattaforma: il blocco dei cookie può penalizzare l’accuratezza dell'acquisizione dei dati, rendendo meno rappresentativa l'analisi che ne deriva.

Verifica subito se il tuo sito è a prova di GDPR. Contattaci!


Google Analytics Garante


#2 Scegliere un nuovo strumento analitico Europe-based

Tutti i marketers sono alle prese con uno studio delle alternative a Google Analytics più valide disponibili, ad oggi, sul mercato. Le soluzioni che sembrerebbe più logico tenere in considerazione in base alle dichiarazioni del Garante sono quelle con server in Europa, perché consentono di mantenere nei paesi europei i dati raccolti. Queste sono quelle che, secondo noi, possono rispondere al meglio alle esigenze di chi è abituato alle funzionalità di Google Analytics:

  • Matomo

Con il server situato in Germania, è l’alternativa più diffusa a Google Analytics, con features analoghe e approfondite e il grande vantaggio di poter essere implementato in vari modi (on-premise, scaricando il software open source e installandolo sul proprio sito, o cloud, un servizio a pagamento che permette di usufruire del servizio senza farsi carico della gestione tecnica dello stesso). Garantisce la privacy degli utenti e dei dati analitici, rispettando GDPR, HIPAA, CCPA, LGPD e PECR. È inoltre disponibile un “Matomo Tag Manager” che, come Google Tag Manager, facilita la gestione di script e tag di tracciamento sul proprio sito. Tra le funzionalità più interessanti, Matomo supporta il tracciamento senza consenso (tracciamento cookieless), restringendo il campo dei dati raccolti in base al consenso espresso dell'utente. Inoltre, Matomo dà la possibilità di importare i dati da un account Google Analytics, non perdendo quindi lo storico.

  • Piwik PRO
Piwik Pro ha un server proprietario in Svezia. È un’alternativa in crescita, il cui utilizzo sta aumentando rapidamente. Offre un’esperienza simile a Google Analytics 3, che può quindi essere funzionale per gli estimatori di GA3. In merito alle privacy policy, Piwik PRO rispetta pienamente GDPR, HIPAA e CCPA, e offre la possibilità di raccogliere dati anonimi a livello di sessione, superando quindi il concetto di cookie basati sul browser. Come svantaggio, segnaliamo l’assenza di campionamento, che porta quindi ad un’analisi basata su dati grezzi.

  • Dreamdata
Il server di Dreamdata è situato in Danimarca. Si tratta di un programma semplice da impostare nei tracciamenti base, ma che offre anche funzionalità complesse e analisi approfondite per gli esperti del settore. Un aspetto interessante è che Dreamdata integra con informazioni sul Customer Journey, oltre a fornire dati analitici del sito web, analizzando la performance dei contenuti in funzione di obiettivi strategici. Inoltre, permette attività di Account-based Marketing e con l’integrazione nativa con HubSpot CRM - che Matomo e Piwik PRO non permettono - facilita l’implementazione e la continuità della propria strategia.


Pillole degli esperti

Tra le possibilità riportate sopra, noi rimaniamo fedeli a Google Analytics, affidandoci anche all’opinione di fonti autorevoli del calibro di iubenda. Il passaggio a GA4 consente di continuare a beneficiare di funzionalità estremamente dettagliate e specifiche a cui, i marketers lo sanno, è importantissimo fare riferimento per un tracciamento accurato di dati ed attività. Inoltre, Google stesso ha commentato la situazione attuale direttamente dal suo blog, confermando che il problema non è nello strumento in sé ma nel meccanismo che regola il trasferimento dei dati in una nazione extra-europea, che si risolverebbe con il passaggio a GA4.

Parliamone

Noi di Ander Group mettiamo la nostra esperienza a tua disposizione: chiamaci per una consulenza, troveremo insieme la soluzione migliore per le tue esigenze e per proseguire con un’analisi efficace dei dati che permetta la migliore marketing strategy possibile.

 

Contattaci!

 

avatar

Raffaella Sansoni

Digital Marketing Strategist e Biddable Manager: una vera esperta di numeri! Accanita lettrice e Digital Enthusiast, nessuno conosce i segreti delle Dashboard come lei.