Blog

Come la SEO può aiutare la tua azienda

Come la SEO può aiutare la tua azienda
author

Pietro Soddu
Senior SEO Expert da più di 10 anni, ha lavorato su progetti nazionali e internazionali di posizionamento organico su Google. Realizza campagne di link building e cura l'ottimizzazione on-page dei siti, dalla ricerca delle parole chiavi fino alla stesura del piano editoriale.

#SEO   #genera-nuovi-contatti  

05 febbraio, 2018 - 3 min di lettura

Se possiedi un business, un’impresa certamente avrai pensato più di una volta a come sfruttare internet per aumentare il tuo giro d’affari, trovare più clienti, consolidare la tua presenza online. Oggi ti parlerò della SEO come di un’opportunità concreta per aiutare la tua impresa a crescere ed affermarsi, facendoti conoscere a un pubblico più vasto.

Per gli imprenditori possedere un sito web che funziona, intelligente, dinamico, non è solo una necessità aziendale, ma un modo per farsi conoscere sfruttando i canali del web. Oggi su internet ci sono letteralmente milioni di persone che quotidianamente cercano informazioni e le condividono. Ed è qui che la SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca) entra in gioco.

Cosa è la SEO?

SEO sta per Search Engine Optimization: ottimizzazione per i motori di ricerca, segnatamente per Google che è usato 9 su 10 per effettuare una riccerca sul web. Il traffico proveniente da Google viene detto organico, opposto a quello a pagamento ottenuto comprando direttamente le visite (pay per click).

Maggiore è la qualità dell’ottimizzazione di un sito, migliori sono le chance di attirare visite da Google. Bastano alcuni numeri per capirne l’efficacia: quando gli utenti cercano un’informazione su Google, sono propensi a cliccare nei risultati della prima pagina nel 95% dei casi. Tra i risultati della prima pagina più del 70% clicca sulle posizioni di vertice, con una netta preferenza per le prime 3 posizioni. In particolare, la prima posizione su Google può arrivare a generare il 45-50% dei click complessivi. Facendo dei numeri concreti: se ogni mese una parola chiave genera 3000 ricerche, la prima posizione è in grado di produrre da 1000 a 1500 visite pulite e interessate.

Una visibilità che ripaga in termini di fatturato dal momento che gli utenti arrivano al tuo sito partendo da una parola chiave, da una ricerca che trova corrispondenza nei contenuti. L’utente è dunque già stato scremato alla radice, arriva con un’intenzione che è, come minimo, quella di informarsi sul tuo prodotto o il tuo servizio.

Quanto conta la SEO per le imprese e le PMI?

Molto. Ottimizzare e posizionare il sito aziendale ha benefici in tutte le direzioni: fa conoscere il marchio, porta traffico qualificato e fattore da non trascurare, rende l’azienda migliore agli occhi degli utenti, in quanto essi considerano la posizione di prestigio su Google alla stregua di una raccomandazione. Una buona reputazione può fare miracoli.

Per gli utenti, i primi risultati su Google equivalgono, mentalmente, a una sorta di classifiche delle aziende. Essere in alto significa essere considerati i migliori.

Gli ulteriori vantaggi per un’impresa sono nella natura della SEO:

  • Il tuo sito ottimizzato aumenta di valore nel tempo.
  • La SEO non prescinde dall’aggiornamento del sito. Ciò significa che ottimizzando avrai un sito sempre alla moda, adeguato, fresco, che gli utenti non percepiranno come vecchio.
  • Il tuo sito diventa il punto di riferimento per gli utenti nel tuo settore. E una volta posizionato sarai davanti alla stragrande maggioranza della tua concorrenza.
  • Puoi essere posizionato localmente, diventando raggiungibile tramite le mappe di Google, oppure su territorio nazionale e su scala internazionale. Non ci sono limiti nella ricerca di clienti, fintanto che decidi di ottimizzare.
  • Non crei traffico inutile: gli utenti rimarranno sul sito perché hanno trovato ciò che cercavano, facendolo crescere di autorevolezza e innescando il passaparola. La miglior forma di pubblicità.

Come fare per migliorare le posizioni su Google

Per le aziende tutto parte dal cliente. Nella tua posizione di imprenditore:

  • Devi cercare di capire che tipo di problemi risolve il tuo prodotto o il tuo servizio al potenziale cliente.
  • Devi comunicare in un linguaggio che il cliente possa recepire, tenendo conto che spesso l’utente sa cosa vuole e lo cerca, ma non sa esattamente definirlo o perché non sa che esiste un prodotto o un servizio ad hoc oppure per totale inesperienza. Compito tuo è colmare questa mancanza di conoscenza con le opportune informazioni.
  • Devi creare valore e metterlo a disposizione tanto del cliente, quanto del potenziale cliente usando tutti i canali web. Ad esempio: utilizzare i social network in modo proficuo per migliorare l’esperienza di acquisto o fornire al tuo cliente un’assistenza post-vendita con i fiocchi.
  • Devi promuovere il tuo prodotto o servizio, producendo dei contenuti di alto livello. Se per esempio possiedi una struttura turistica, produci itinerari, correda il sito di fotografie e video, pubblica racconti ed esperienze dei tuoi ospiti. Cerca di essere un passo avanti alla concorrenza.
  • Non pensare alla SEO, al posizionamento come un fine. È vero che posizionarsi su Google dà molte soddisfazioni e aiuta a trovare traffico e clienti, ma non fermarti lì, pensa alla SEO come al mezzo per raggiungere più clienti. Lavora sfruttando tutti gli strumenti forniti dalla rete, ricordandoti che oggi sei raggiungibile da tutto il mondo a tutte le ore della giornata, grazia all’interazione tra social network e tecnologia mobile.
  • Se non sai come fare non improvvisare, affidati agli esperti. Noi di Pepyta abbiamo un intero team dedicato alle esigenze di aziende come la tua: una copywriter si occupa di produrre articoli di alta qualità e contenuti in grado di scatenare l’interesse degli utenti; un visual designer idea e produce tutto il materiale comunicativo per lasciare un’impronta; il SEO specialist è esperto e sa come ottimizzare il tuo sito al 100%; lo staff che si occupa di inbound marketing sa come sfruttare i canali e rendere efficiente il processo di acquisizione dei clienti.

La SEO come altre forme di pubblicità online si evolve in continuazione perché Google predilige i contenuti di qualità, pertanto se procedi da solo tieni a mente questo punto e consideralo una stella polare. Il fatto positivo è che essa aiuta ogni tipo di business, in qualsiasi ambito, grande o piccolo che sia e la riprova è la ricerca di posizioni in questo settore, da parte di un numero notevole di aziende.

Ti basta guardare nei siti di annunci per renderti conto della domanda, segno che questo settore merita un approfondimento e che la tua azienda dovrebbe iniziare a pensarci.