Blog

15 modi che funzionano per trovare idee per il proprio blog

15-modi-che-funzionano-per-trovare-idee-per-il-proprio-blog.jpg
author

Pietro Soddu
Senior SEO Expert da più di 10 anni, ha lavorato su progetti nazionali e internazionali di posizionamento organico su Google. Realizza campagne di link building e cura l'ottimizzazione on-page dei siti, dalla ricerca delle parole chiavi fino alla stesura del piano editoriale.

#blog   #genera-nuovi-contatti  

Il blog è essenziale per portare traffico. Gran parte delle informazioni reperite in rete si trovano in blog. Alcuni sono affidabili, altri meno, ma gli utenti si fidano di articoli ben scritti, informativi, che spiegano un fenomeno, divulgano una conoscenza, fanno conoscere un prodotto o un servizio, lo recensiscono, spiegano come fare una cosa. Insistere sulla necessità del blog è ormai diventato ripetitivo, per cui bando alle ciance e veniamo subito alla ricetta ideale per trovare idee su cui scrivere. Valida per ogni settore, anche quello più noioso e più ostico.

1. Chiedere ai propri clienti di cosa hanno bisogno

Questo aspetto viene spesso trascurato: collegare il blog alla vita reale. Le aziende invece hanno un interesse primario nel sapere di cosa hanno bisogno i loro clienti e portarlo online. Possiamo scrivere tutorial, mini-guide, realizzare una FAQ a puntate. Il vero vantaggio è dato dal fatto che gli utenti online cercano informazioni su problemi da risolvere. Spedire sondaggi ai clienti per capire meglio di cosa hanno bisogno migliora anche le relazioni in un’ottica di futura fidelizzazione.

2. Fare squadra con il team di commerciali e rappresentanti

Se avete il personale di vendita perché non sfruttarlo? Gli agenti e i commerciali sanno di cosa hanno bisogno gli utenti perché si sentono fare domande di tutti i tipi, su un prodotto o servizio. Raccogliere le domande che sentono spesso aiuta a mettere insieme idee molto valide da sfruttare per gli articoli. Il contenuto così organizzato piacerà senz’altro ai motori di ricerca come Google.

3. Inserisci un widget di post popolari

In ogni blog ci sono gli articoli più letti. È un dato statistico che può essere utilizzato nel proprio blog, ma anche mutuandolo dagli altri blog appartenenti alla nostra area di mercato. Vediamo quali articoli leggono di più gli utenti e cerchiamo di scriverci anche noi, ma senza copiare.

4. Intervista gli esperti del settore

I blog più importanti e più letti diventano autorevoli producendo contenuto di valore. Uno di questi è un’intervista ad esperti del settore, che accettano in cambio di un link in uscita. Essi poi rilanceranno la notizia nel loro circolo di contatti dei social media.

5. Raccogli i consigli degli esperti del settore

Manda un sondaggio agli esperti del settore per fargli scrivere uno o più consigli sul vostro mercato di riferimento. Ad esempio: le tendenze per il nuovo anno. Oppure qual è il miglior prodotto o servizio da provare. Le idee possono essere tante, ma il fatto di far intervenire gli esperti darà autorevolezza e produrrà un contenuto molto interessante. È possibile che gli esperti interpellati divulghino la notizia sui loro profili social aumentando il traffico in entrata.

6. Registra un Hangout o un podcast

Hangout è lo strumento di Google per le videochiamate. Con Hangout si possono registrare in diretta delle video-conferenze su una discussione intorno a un particolare argomento. Oppure si può registrare un podcast mettendolo a disposizione. Importante anche la trascrizione per creare un contenuto rilevante per i motori di ricerca. Distribuisci le trascrizioni in PDF oppure organizzale in schede.

7. Fai un round-up settimanale o mensile

Per tenere alta l’attenzione su quanto hai scritto e quanto succede sulla rete, organizza un post compilation che raccoglie gli articoli più interessanti usciti in un determinato periodo. Puoi raccogliere i pezzi migliori usciti sul tuo blog, buttando giù una breve sinossi per ciascuno e linkandoli interamente. Ancora più interessante può essere la raccolta di articoli usciti in rete sugli argomenti che ti stanno a cuore. Gli autori degli articoli linkati quasi sicuramente ricambieranno l’interesse citando l’articolo sui loro profili social. Per assicurarti che ciò succeda, anche per i punti 4, 5 magari spedisci una mail anticipando l’uscita.

8. Mostra il dietro le quinte di un prodotto o servizio

Contenuti di questo tipo sono molto interessanti perché mostrano cosa succede quando si fabbrica un prodotto o si mette in cantiere un’idea. Registra il processo e mostratelo ai lettori, così da fornire un articolo estremamente cool che può essere diffuso sui social. Ricordati che ci sono trasmissioni televisive correlate a questo genere di contenuti, segno dell’inequivocabile interesse.

Nel caso di un servizio o di un processo che non è possibile riprendere o raccontare con un video, metti nero su bianco l’approccio, come sei arrivato alla decisione finale, come hai iniziato a rendere vendibile il servizio, che tipo di ostacoli hai dovuto superare, la promozione fatta e il successo finale. Oltre a essere una storia molto bella da raccontare, finirà per ispirare parecchie persone, diventando un contenuto di valore pronto per essere condiviso.

9. Racconta di uno o più casi di studio

Il caso di studio può essere benissimo il vostro. Pubblicare dei contenuti in serie su come hai risolto un problema che accomuna tante persone, ti farà ricevere tante visite, complimenti e sarà fonte di ispirazione. Ma puoi raccontare dei casi di studio esterni, per fare vedere “come si fa” in certi frangenti. Otterrai l’attenzione dei “siti che ce l’hanno fatta” e darai delle risorse da leggere al tuo pubblico, sempre affamato di novità.

10. Sfrutta i commenti degli utenti

Gli utenti che leggono i vostri post hanno delle opinioni a riguardo. Le idee espresse negli articoli possono essere utilizzate come fonte di ispirazione per scrivere un nuovo articolo. Raccogliete i commenti più interessanti segnando i più promettenti per farne un post.

11. Sfrutta Amazon e le recensioni degli utenti

Come nel caso dei commenti, sfrutta le recensioni degli utenti lasciate su siti come Amazon. Se vuoi vendere un prodotto già presente su Amazon usa i commenti per mettere nero su bianco le caratteristiche e che tipo di problemi esso risolve. Leggi tra le righe di una recensione per capire esattamente cosa vogliono e cosa si aspettano i potenziali clienti da un prodotto.

12. Non raccogliere solo il meglio di, ma anche il peggio

Prendi la direzione opposta per creare interesse. Spesso leggiamo articoli che ci raccontano il meglio, o cosa fare per migliorare, o le migliori tattiche per… insomma, tutto improntato a delle azioni positive da mettere in atto per ottenere un determinato risultato. Ma se passiamo al lato oscuro? Scrivi: 10 errori da non commettere, cosa non fare per rovinare un determinato business, e così via. Passiamo dal consigliato allo sconsigliato. Potrebbero venire più idee.

13. Raffina al meglio la ricerca delle parole chiavi

Per generare idee si possono usare gli strumenti messi a disposizione da Google, come Google Suggest e Google ricerche correlate, oltre al pianificatore delle parole chiavi. Ne abbiamo parlato in questo articolo che parla di come fare una ricerca delle keyword al top. Le ricerche correlate possono suggerire argomenti da trattare in futuro.

14. Usa Reddit e i social media

Reddit è poco usato in Svizzera e in Italia però è fonte di tanti argomenti. Una notizia sconvolgente: gran parte degli articoli “fuffa” che compaiono sulla spalla destra dei quotidiani on line, proviene da thread aperti da utenti su Reddit. Reddit è diviso in tanti canali o sub-reddit e ce ne sono a migliaia. Basta fare una ricerca sulla pagina principale per iniziare a trovare qualcosa di interessante. Allo stesso modo cercate su Facebook, Twitter e altri social media minori. Strumenti come BuzzSumo in questo caso sono un’autentica manna. Yahoo Answers è un’altra fonte, insieme ai blog e ai forum di settore.

15. Genera un piano editoriale ramificato a puntate

Copri gli argomenti come se fossero una mini serie antologica. Dedica allo stesso argomento più post correlati, affrontando – di volta in volta – degli aspetti specifici. Le persone amano leggere tanto di un argomento di loro interesse. Metti insieme notizie, risorse, il meglio e il peggio, cura il contenuto in modo che sia di alto valore e programma più uscite, fornendo la data precisa di pubblicazione. Fai outreach con le mail: vale a dire contatta gli iscritti alla newsletter mandando anticipazioni. Avvisa gli autori che stai per citare, mandandogli un reminder, fai opera di diffusione sui social preventiva, preparando gli utenti alla pubblicazione. Se non hai una lista mail sfrutta questa occasione per costruirla e programma altri post in serie per il futuro.

Hai deciso di potenziare la tua azienda grazie al blog?