<img alt="" src="https://secure.leadforensics.com/222484.png" style="display:none;">
Skip to content
Gloria Farris 12 settembre 2022 6 min

Gli errori comuni degli imprenditori di oggi: come evitarli

Avere un mindset imprenditoriale è la chiave per poter aprire e gestire al meglio un’attività. Ciononostante, la fame di crescere come business e la determinazione portano spesso a commettere quegli errori comuni degli imprenditori che rischiano addirittura di danneggiare il brand.

 

L’ambizione è indispensabile sia in fase di avvio che per la crescita dell’attività, ma non basta. È necessario sapere cosa significhi “fare impresa” e conoscere tutte le attività di base per lo sviluppo del business: amministrazione, gestione, marketing, risorse umane, attività commerciale, legale, e chi più ne ha, più ne metta. La consapevolezza di cosa ha bisogno la tua azienda per funzionare farà sì non solo che tu abbia sempre in mano le redini della situazione, ma anche che arrivino risultati tangibili dati dall’organizzazione ottimale di tutte le core activities.

Errori da evitare in una azienda


5 errori comuni da imprenditore che possono danneggiare la tua attività:

Continuare con il tuo mindset senza adeguarlo alle necessità del tuo pubblico è molto rischioso: lo sanno bene quelle aziende che si ritrovano oggi a far parte del “Museum of Failure”, la catena di musei che raccoglie più di 159 fallimenti imprenditoriali, anche di brand o categorie di prodotti che una volta spopolavano in tutto il mondo. E se anche colossi del calibro di Blockbuster, Google con i suoi Google Glasses e la Coca Cola al caffè hanno avuto difficoltà a insediarsi in un mercato caratterizzato da un pubblico esigente quanto mai prima d’ora, è evidente che i piccoli imprenditori di oggi debbano stare molto attenti per evitare il collasso! Ecco quali sono gli errori da evitare se sei un imprenditore:

#1 Non considerare i dati

Sappiamo che, quando si decide di avviare un’attività, si pensa che la propria idea sia vincente. Se però il mercato non è pronto, non c’è domanda, o invece la fase di boom è superata perché il mondo sta cambiando, bisogna essere realisti e capire, con i dati, che è il momento di rivalutare la propria attività. Rilanciarla, cambiare mercato, cambiare visione e/o modus operandi sono delle valide tecniche per riportare il tuo business allo splendore che ti aspettavi.

Non focalizzarti su un’unica strategia: ascolta il tuo pubblico e accetta il cambiamento, quando può rivelarsi la soluzione migliore per il successo della tua attività.
Solo gli stolti e i morti non cambiano mai le loro opinioni." - James Russell Lowell

#2 Non avere coerenza identitaria

Cambiare e adattare, sì, ma non stravolgere! Rimanere coerenti alla propria identità è assolutamente indispensabile, soprattutto per un’attività già avviata da un po’ e che si è costruita la propria clientela fidata.

Il consumatore, soprattutto se fidelizzato, ha un’immagine nitida di chi sei e cosa si aspetta da te. Rivoluzionare il tuo brand system cambiando l’immagine che hai sempre trasmesso del tuo brand rischia di far sentire “tradito” il tuo pubblico, portando a un word of mouth negativo che, oltre a farti perdere la tua nicchia di clienti, rischia anche di non fartene ottenere di nuovi.

#3 Non badare a cosa fanno i competitor

Per diventare leader nel tuo settore, e anche solo per farti notare, non puoi trascurare i benchmark. Un’analisi approfondita di come si muove la concorrenza non ti farà necessariamente trovare la strategia perfetta, ma è fondamentale conoscere bene il mercato in cui operi. Inoltre, ti aiuterà senza dubbio a capire cosa non devi tralasciare per emergere, cosa devi invece evitare perché non funziona, e cosa loro non fanno e tu invece puoi fare per differenziarti.

#4 Pensare di avere sempre ragione

Gli imprenditori sono convinti di tante cose, soprattutto di avere sempre ragione. Se assumi del personale o un’agenzia in un determinato settore, significa probabilmente che ti mancano il tempo o le competenze per poter gestire quegli asset autonomamente. Allora, permetti loro di fare il lavoro per cui li hai cercati! Ti stupirai dei risultati che arrivano quando dai fiducia al tuo team.

#5 Credere di poter fare tutto da soli

Non importa quanto tu sia preparato sulla tua attività, il tuo prodotto e il tuo mercato. Di mestiere, fai l’imprenditore: il che significa che devi avere una conoscenza di base di tutte le attività che ti servono, ma non puoi essere abbastanza bravo ed esperto in tutte. Saperti rivolgere a professionisti è una soft skill sottovalutata ma indispensabile: delegare e condividere con gli esperti le tue core activities renderà il tuo lavoro più efficiente, e ogni settore dell’azienda sarà più efficace e il flusso di lavoro più snello. Inoltre, pensa al beneficio di poter essere sereno perché circondato da persone fidate, senza dover lavorare 24 ore su 24!

Il giusto balance tra gestire le attività in modo indipendente, coinvolgere un team esperto all'interno dell'azienda, e scegliere di esternalizzare alcuni settori, è ciò che ti garantisce una crescita aziendale costante e un'operatività efficiente.

Il Team di Ander Group è a disposizione per supportarti nel tuo percorso di crescita, curando tutti gli aspetti legati allo sviluppo digitale del tuo business: dal branding, all'online advertising, al social media management, alla creazione di contenuti SEO, al website e logo design e all'apertura del tuo e-commerce. Tutto, in un unico posto: HubSpot.

 

Contattaci!

 

avatar

Gloria Farris

In qualità di Digital Content Specialist di Ander Group, Gloria comunica attraverso la creazione di contenuti trasversali per i diversi canali. Laureata in Strategic Communication, la sua caratteristica distintiva è l’empatia che utilizza per raggiungere il suo obiettivo: comunicare l’identità aziendale strutturando strategie contenutistiche specifiche, basate sulla comprensione di necessità e aspettative del target.