Blog

Instagram per aziende, come organizzarlo

Instagram-per-aziende-come-organizzarlo
author

Emanuel Paglicci
Primo in Ticino ad aver introdotto HubSpot e la metodologia Inbound, 15 certificazioni acquisite. Contributor nel blog di SEMrush e Webintesta.it. Co-docente del corso: APF Specialista in Marketing (SMS School). Speaker e Autore del libro "I contatti servono se sai trasformarli in clienti ricorrenti" (Dario Flaccovio editore).

#genera-nuovi-contatti   instagram  

Non è sufficiente per un'azienda creare un account su Instagram e cominciare a scattare foto da condividere. Pubblicare con successo significa fare focus su contenuti in grado di sfruttare i punti di forza del Social, dagli hashtag alle Stories, dalle immagini ai video.

Vediamo come utilizzare queste caratteristiche per la tua strategia di content marketing aziendale.

Come può un'azienda, o un brand, fare marketing su Instagram

Ogni buona strategia di marketing -e quella per i Social Media non fa eccezione- parte sempre dall'analisi dei competitor e dalla definizione degli obiettivi aziendali.

Qual è il traguardo specifico che vorresti raggiungere per il prossimo periodo?

  1. Incrementare il traffico al sito aziendale
  2. Vendere più prodotti
  3. Aumentare la visibilità e la conoscenza del marchio.

Bisogna sempre tenere in considerazione il fatto che ogni Social Network risulta più indicato per raggiungere uno scopo determinato, da allineare alle sue caratteristiche vincenti: il punto di forza di Instagram è quello visivo, quindi la strategia dei contenuti andrà centrata in prevalenza sulle immagini.

Pubblicare troppo di frequente potrebbe risultare controproducente, perché i follower si sentirebbero sovraccaricati dalle pubblicazioni: la media ideale è di un paio di post al giorno. Anche il momento della giornata in cui pubblicare, riveste una certa importanza. Anche in questo caso, l'analisi del target di clientela a cui l'azienda fa riferimento, gioca un ruolo fondamentale ai fini della visibilità e del coinvolgimento dei diretti interessati.

Ovviamente, una volta stabiliti tempi e modalità, in base al piano strategico delineato, la best practice prevede la programmazione dei post secondo il calendario di pubblicazione previsto e utilizzando un software che agevoli il compito, come ad esempio Hubspot, All-in-One.

Inoltre, per riscuotere consensi su Instagram è fondamentale utilizzare foto di alta qualità: considerando che la fruizione avviene soprattutto da smartphone, garantire un'alta risoluzione significa innalzare il livello della user experience e quindi il gradimento da parte del pubblico.

Quali sono le migliori strategie per sponsorizzare un'azienda su Instagram?

Scegliere quali messaggi veicolare non è così intuitivo come potrebbe sembrare: la parola d'ordine è coerenza ma prima ancora di pubblicare contenuti legati tra loro da un invisibile filo di logicità e rappresentatività, è necessario rendere riconoscibile il marchio.

L'ideale è essere in grado di associare al primo sguardo, la foto pubblicata al brand a cui appartiene. Questo impone, soprattutto a livello di visual (di cui Instagram fa il suo punto di forza) un lavoro accurato e professionale, che definirà colori da utilizzare, stile, font e filtri.

Per quanto riguarda il contenuto in sé, la scelta potrebbe risultare scontata, concentrandosi sulle immagini del proprio prodotto (menù-degustazione per un ristorante, vestiti per un brand di abbigliamento, caramelle, auto e via di seguito).

In realtà optare per la scelta mono-tematica non è sempre una strategia vincente dal punto di vista visual: ciò che attira molto su Instagram sono le foto di vita vissuta, reali e quotidiane, grazie alle quali brand o personaggi Vip di oggi riscuotono molto successo.

Se l'attività è a livello locale, è importante facilitare l'identificazione sul territorio grazie al servizio di geolocalizzazione che permette di inserire l'indirizzo preciso dell'attività.

Il consiglio è di monitorare in modo periodico le statistiche di Instagram per verificare la risposta da parte del pubblico, i commenti e le interazioni. La ricerca di un più elevato livello di engagement dovrebbe sempre essere il risultato di un costante lavoro di analisi/ricerca e allineamento di ascolto/proposta con il pubblico e non una rinuncia a priori dell'aspetto strategico a favore di un'automatizzazione del processo.

Come organizzare Instagram per le aziende (e aumentare i follower)?

Stile delle caption (didascalie): hashtag potenti

È possibile utilizzare due tipi di hashtag nelle campagne di Instagram, che facciano riferimento al nome del brand o all'interesse della community.

Gli hashtag legati al brand permettono alle persone di trovare facilmente più notizie relative all'azienda: se si tratta di un marchio conosciuto, la ricerca di news è diretta in questo caso, grazie a tal genere di hashtag.

Gli hashtag di community invece sono tipicamente legati ad un argomento in particolare, ad un interesse o a un tema comune che coinvolge più persone. Il limite di Instagram per quanto concerne questo tipo di utilizzo, è di 30 hashtag per post. In questo modo nuovi prospect potranno trovare il brand e venire a conoscenza dei tuoi prodotti o servizi in modo facile e veloce.

Storie dinamiche per coinvolgere e conquistare per sempre

In virtù del fatto che Instagram si basi soprattutto sulla forza delle immagini per attirare nuovi prospect, molte aziende trascurano in maniera sensibile le parti di testo, come le didascalie/hashtag che abbiamo appena appena analizzato.

Raccontare Stories attraverso queste poche righe risulta invece di grande impatto sulle persone, sia per emozionarle che per farle ridere, magari sfruttando l'utilizzo delle emoji più idonee.

I follower si aspettano brand unici, dai tratti distintivi inconfondibili. Uno degli aspetti da non trascurare riguarda la scelta del tono di voce più espressivo per il proprio brand.

Pensare di copiare il tono di comunicazione energico e frizzante di un'azienda- essendo invece un' attività immobiliare o una fiduciaria- solo perché ha tanti follower, senza valutare l'aderenza con il proprio pubblico, significa andare incontro ad un flop comunicativo dalle conseguenze pesanti da risollevare, perlomeno nel breve periodo (vedi rebranding).

Promuovere a pagamento la pagina Instagram e puntare sui concorsi per attirare

Instagram è noto al suo pubblico per la possibilità che offre di partecipare ai concorsi o sondaggi. Una forma pubblicitaria importante per le aziende, che non corre il rischio di infastidire i follower, perché si tratta di una piattaforma che è nata insieme a questo genere di iniziative.

A proposito di pubblicità, è bene sapere che Instagram ha sviluppato un suo peculiare sistema di pubblicità. La nota azienda Nielsen, ha ottenuto in pochi mesi, grazie all'Advertising su questo social, una risonanza maggiore di circa 3 volte, rispetto alle 475 campagne internazionali svolte in precedenza sui canali tradizionali.

Instagram per aziende come organizzarlo