<img alt="" src="https://secure.leadforensics.com/222484.png" style="display:none;">
Skip to content
Gloria Farris 27 luglio 2022 11 min

Perché investire nel Social Media Advertising?

Nel 2021, gli acquisti influenzati dal Social Media Advertising nelle nuove generazioni sono stati del 75%, per quanto riguarda la Generazione Z, e del 48% per i Millennials. Numeri, questi, che evidenziano quanto oggi investire in una buona social strategy possa fare la differenza per un’azienda.

In questo articolo parleremo di:



social media advertising


Dieci anni fa o poco più, i brand che volevano usufruire della pubblicità per raggiungere il loro target avevano a disposizione solo i mezzi “tradizionali”: televisione, cartellonistica, street advertising, radio. Da quando il digitale ha preso il sopravvento, invece, l’efficacia di questi strumenti è diminuita, ed è diventato sempre più importante per le aziende adottare una strategia di digital marketing, di cui il Social Media Advertising è parte integrante.

Il Social Media Advertising può essere definito come una forma di pubblicità digitale a pagamento che mostra i contenuti a un target specifico sui diversi social network (Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Pinterest, YouTube). Si tratta oggi di un mezzo potente a disposizione dei brand per comunicare con i loro prospect e clienti.

Per un’azienda, non essere presente sui social significa perdere un’importante opportunità: una social strategy efficace può migliorare la brand awareness e il traffico sul sito o e-commerce, generare nuovi contatti e aumentare le vendite, con il grande vantaggio della maggiore rapidità e dei costi generalmente ridotti rispetto al marketing “tradizionale”.

Nell’allocazione del tuo budget marketing, se non l'hai ancora fatto, dovresti quindi iniziare a pensare di destinare una buona parte al SMM. Non ne sei ancora convinto?

4 buone ragioni per investire nel Social Media Advertising:

 

#1 Boom di utenti attivi
Un’enorme percentuale della popolazione mondiale è oggi presente sui social e li usa attivamente, con numeri in continua crescita. Un esempio è Instagram, che conta più di un miliardo di utenti attivi al mondo, 19 milioni solo in Italia. Qualunque sia il tuo target, esiste un social di riferimento su cui i tuoi potenziali clienti sono attivi, e che condiziona le loro opinioni e scelte di consumo con i suoi contenuti.

#2 Targetizzazione estremamente dettagliata
A differenza degli strumenti pubblicitari offline, che utilizzano un approccio “su larga scala”, creando contenuti destinati al più ampio pubblico possibile, il Social Media Advertising punta su contenuti altamente profilati, consentendo ai brand di connettersi al loro “cliente ideale” (buyer personas), identificato in base a dati geografici, demografici, psicografici e tratti comportamentali. In questo modo, le inserzioni verranno visualizzate solo da un’audience potenzialmente interessata e per la quale, se ben strutturato, il tuo contenuto rappresenterà un valore aggiunto. Inoltre, proprio per via della targetizzazione dettagliata, hai la possibilità di accompagnare il tuo potenziale cliente in ogni fase del marketing funnel: quando ti devi far conoscere, quando l’utente è in cerca di informazioni, quando stai iniziando a guadagnarti la sua fiducia, e quando è pronto per l’acquisto… a ogni fase corrispondono dei contenuti specifici, che tramite la targetizzazione puoi mostrare all’utente al momento giusto.

#3 Monitoraggio del ROI
Una sostanziale differenza tra il Social Media Advertising e le pubblicità offline sta nel monitoraggio dell’investimento. Le piattaforme di social advertising consentono di tracciare in maniera specifica l’andamento del tuo investimento dalle tue campagne: potrai vedere la performance del tuo budget utilizzando metriche quali il PPC (pay-per-click o cost-per-click), ovvero il costo di ogni click sul tuo annuncio, il numero di visite sulla tua landing page, il numero di lead ottenuti, ecc.
Questo tipo di informazioni è indispensabile per i marketers, perchè permette di tenere sempre traccia di quanto le tue attività stiano performando, ottimizzandole sempre in modo da ottenere il miglior risultato possibile. Il Social Media Advertising consente quindi un ritorno rapido, prevedibile e misurabile dell’investimento.

#4 I dati parlano chiaro
I dati evidenziano quanto oggi sia indispensabile il Social Media Advertising - unito a una buona presenza organica - per la crescita di un business:

  • L’utente medio di Facebook clicca almeno su 12 Facebook ads al mese, e il 26% degli utenti che cliccano acquista il prodotto pubblicizzato;
  • L’81% delle persone usano Instagram per cercare prodotti e servizi;
  • 4 su 5 persone su Linkedin sono responsabili delle decisioni aziendali;
  • La maggior parte delle aziende oggi ha una social strategy, quindi probabilmente anche i tuoi competitor (più di 7 milioni di aziende fanno Facebook Ads);
  • I budget allocati per il Social Media Advertising sono destinati ad aumentare, probabilmente raddoppiando entro la fine del 2023.

Quindi, dovresti investire sul Social Media Advertising?
No, se hai intenzione di affidare la buona riuscita delle tue campagne al caso o a un buon budget.
, se intendi farlo nel modo giusto: il metodo è la chiave. È importantissimo creare una strategia di comunicazione e gestire in maniera continuativa anche i contenuti organici sui tuoi social, rivolgendoti a un target quanto più specifico possibile e dopo aver definito i tuoi obiettivi.

Scopri il nostro metodo

perchè investire nel social media advertising


Consigli pratici per investire nel modo giusto nel Social Media Advertising

“Cosa ci vuole a pubblicare sui social?”; “Fare il Social Media Manager non è un lavoro!”; oggi se ne sentono di ogni sul mondo del social media marketing. In realtà, una cosa è essere presenti sui social, un’altra è ottenere risultati con i social. Ecco le best practices per la tua social strategy:

#1 Definisci i tuoi obiettivi
Cosa vuoi ottenere con il Social Media Advertising? Stabilire degli obiettivi chiari e raggiungibili è la chiave per una campagna di successo.
Ogni social media è differente, per questo è importante avere ben chiari i propri obiettivi di business, in modo da avere tutti gli strumenti per poter scegliere i social più adatti alla propria strategia. Una volta scelto lo strumento, è essenziale decidere anche il tipo di azione che vuoi gli utenti compiano con la tua campagna: vuoi che interagiscano? Che vadano sul tuo sito? Che lascino i loro contatti in un form? Che si iscrivano alla tua newsletter? Ogni obiettivo ha un costo diverso, e in base a come setti la piattaforma, l’Adv porterà risultati differenti per la tua attività.

#2 Definisci tempi e costi
Una social strategy, seppur ben costruita, non porta risultati dall’oggi al domani (anche se, ovviamente, un buon budget per le adv facilita notevolmente il processo!) e comporta dei costi a cui destinare un budget. Spezziamo però una lancia a favore di questo investimento: in confronto alla pubblicità tradizionale, le cifre sono generalmente molto ridotte.

#3 Conosci il tuo target
Caratteristica chiave dei social network è la loro specificità: ad esempio, non puoi pensare di comunicare con un target molto giovane concentrandoti su LinkedIn. Se hai ben chiaro a chi vuoi rivolgerti e quali sono le sue preferenze, sarà più facile sia scegliere su quale social concentrare la tua strategia e le tue risorse, sia creare contenuti di valore, che riscontreranno automaticamente maggiore successo.

#4 Traccia i tuoi risultati
Quando pubblichi i tuoi contenuti, monitora le interazioni e i risultati che ottieni. Questo vale sia per i contenuti organici che per le campagne: quali contenuti generano più interesse? Che topic hanno ottenuto più click? Questi sono alcuni dati su cui iniziare a basarti per settare nuovamente la tua strategia e ottimizzarla al meglio.
Questa fase è tanto importante quanto conoscere i tuoi obiettivi: grazie al monitoraggio delle performance delle tue campagne, saprai inoltre se il budget che hai destinato al Social Media Advertising sta portando risultati o se c’è qualcosa che devi migliorare nella tua strategia.

#5 Lavoro di squadra
Per portare i risultati desiderati, i social devono fungere da supporto allo scheletro di base dell’attività, composto da website, sales force, supporto clienti e tutto il team. I social sono lo strumento tramite il quale dare visibilità e accelerare il funzionamento di tutto il resto, che però deve essere ben funzionante e performante di per sé (es: caricamento veloce delle pagine, supporto clienti disponibile e preparato, magazzino ben fornito, prodotti di alta qualità).

#6 In-house o outsourcing?
Momento chiave nella creazione della tua strategia: hai internamente il team e gli strumenti adatti per poterla portare avanti in modo efficace? Le competenze necessarie? Il tempo per non trascurare il piano editoriale una volta creato? Neanche la migliore strategia funziona, se non portata avanti con costanza in tutte le sue fasi (implementazione, testing, analisi, e così via).

Proprio per questo, un’agenzia con un Team esperto come Ander Group può aiutarti a pianificare la strategia e a gestirla in toto, così da renderla efficace e portare risultati concreti alla tua attività. Non è sufficiente avere un account affinché i social influiscano positivamente sul tuo business, impostare un metodo specifico e i KPI ad hoc per poter analizzare i risultati può far decollare la tua attività.

Vuoi dare un nuovo slancio al tuo business?

Contattaci!

 

avatar

Gloria Farris

In qualità di Digital Content Specialist di Ander Group, Gloria comunica attraverso la creazione di contenuti trasversali per i diversi canali. Laureata in Strategic Communication, la sua caratteristica distintiva è l’empatia che utilizza per raggiungere il suo obiettivo: comunicare l’identità aziendale strutturando strategie contenutistiche specifiche, basate sulla comprensione di necessità e aspettative del target.